TAN, che cosa è? Come si calcola?

Ogni volta che si legge di un’offerta di finanziamento leggiamo di due valori: TAN e TAEG. Del TAEG abbiamo parlato nel post precedente, ma che cos’è il TAN? Il TAN è il tasso da utilizzare come termine di paragone con il tasso di rendimento delle attività finanziarie, con il tasso di sconto, ecc. Non corrisponde tuttavia al tasso d’interesse realmente applicato al finanziamento, ma al tasso effettivo periodale moltiplicato per il numero di periodi in cui l’anno è ripartito. Cercheremo di rispegarlo con una terminologia più semplice. Il TAN è il Tasso Annuo Nominale utilizzato per calcolare la quota interessi che il debitore dovrà corrispondere al finanziatore. Nel computo del TAN,a differenza che nel TAEG, non rientrano gli oneri accessori quali le provvigioni, le spese e le imposte.

TAN, altre informazioni

Il TAN, Tasso Annuo Nominale, rappresenta il tasso di interesse puro, espresso in percentuale, che viene applicato al capitale finanziato. Il TAN, come anticipato, non comprende  tutte le spese aggiuntive che il cliente deve sostenere per la stipula del contratto. In base all’ammontare dell’importo finanziato e alla durata del prestito, il TAN permette di calcolare la quota di interesse che il cliente dovrà corrispondere all’ente finanziatore.

Esiste il TAN a tasso zero?

I prestiti a TAN zero sono spesso pubblicizzati nelle offerte di credito al consumo per l’acquisto di un bene come ad esempio divani, telefonini, auto, elettrodomestici o computers. Spesso, in questa tipologia di finanziamenti, nonostante il TAN indicato sul contratto sia zero, gli interessi vengono pagati all’interno del bene acquistato che viene appositamente maggiorato di un dato spread, o peggio ancora vengono fatti pagare all’interno di clausole secondarie e spese di istruttoria.
Bisognerebbe sempre ricordare che il tasso può variare da una finanziaria all’altra ma mai scendere sotto una certa soglia minima, che tra le banche è definito dal tasso interbancario. Quindi attenzione all’uso improprio di TAN e TAEG.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Potrebbero interessarti anche...