Scegliere il conto corrente, come?

Scegliere il conto corrente, una scelta che prima o poi tutti devono fare. Ma come fare a scegliere il conto corrente tra migliaia di proposte?
Iniziamo con una breve descrizione su cosa sia il conto corrente, ovviamente se già lo sapete potete scorrere al prossimo paragrafo, in questo modo sarà più semplice trovare la soluzione alla domanda Scegliere il conto corrente, ma come?
Il conto corrente costituisce lo strumento fondamentale per gestire le proprie finanze, nello specifico la banca attraverso questo strumento consente al cliente di avere la disponibilità di un insieme di servizi di pagamento, di incasso, di versamento e prelievo del proprio denaro. In effetti, con il conto corrente la banca gestisce le entrate e le uscite solo ed esclusivamente dopo le disposizioni date dal cliente. Questo potrà operare con le proproprie finanze dallo sportello, da casa tramite il canale online, attraverso smartphone oppure utilizzando gli strumenti di pagamento messi a disposizione.
Dopo questa breve introduzione possiamo descrivere come scegliere il conto corrente.

La prima cosa da fare quando si è intenzionati a scegliere il conto corrente è valutarne i costi, i rendimenti quindi tutte le caratteristiche.
Ecco quali aspetti valutare per scegliere il conto corrente:

  • Il conto prevede costi variabili? Se si valuta il numero mensile di operazioni che si effettueranno in media. Infatti,iù operazioni si effettuano, più aumenteranno i costi variabili, se il tuo contratto li prevede;
  • Il conto prevede domiciliazione? Preferisci questo tipo di conti se intendi effettuare pagamenti ricorrenti comeutenze, rate o affitti;
  • Necessito di una carta di credito? Se si valutarne in anticpo costi, commissioni ed interessi;
  • Operazioni online o allo sportello? Pensa al tuo modo di operare e ricorda che generalmente l’home banking è più economico;
  • Ed in ultimo, ma non ultimo. Può bastarmi una carta prepagata o un libretto postale smart? Anche a questi strumenti può essere abbinato un IBAN a costi inferiori. Le operazioni che intendi si possono effettuare con questi due strumenti?

Ora che hai le idee più chiare su come scegliere il conto corrente, passa alla fase successiva: leggere, leggere e leggere ancora. Prenditi il tempo necessario per calutare tutte le possibili offerte e diffida da articoli che propinano qualche conto corrente, come il miglior conto corrente. Scegliere il conto corrente non significa scegliere il miglior conto corrente (che non esiste), ma al contrario significa scegliere il conto corrente che meglio si adatta alle nostre esigenze.

Prima di scegliere il conto corrente, valuta i costi fissi e quelli variabili. I primi sono quelli che non variano, ad esempio il canone annuo del conto corrente, i canoni legati a eventuali carte di pagamento, le imposte di bollo, le spese per l’invio delle comunicazioni al cliente. I secondi invece variano al variare delle operazione, come ad esempio commissioni, spese di scoperto, spese di gestione ecc ecc

Nello scegliere il conto corrente ricorda la sicurezza. Preferisci i conti correnti che abbiano i più moderni sistemi di sicurezza.

Ora sai scegliere il conto corrente migliore per te, buona fortuna. Al momento abbiamo redatto una recensione su Bancoposta Click, leggila se può esserti utile.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
  • 3
    Shares

Potrebbero interessarti anche...