Libretto Smart, opinione e commenti: Conviene?

Il libretto Smart, o meglio il libretto di risparmio postale Smart, è un’evoluzione del vecchio libretto postale ordinario che consente di utilizzare i servizi di Risparmio Postale Online, trasferire soldi verso il proprio libretto e caricarli eventualmente sulle carte PostePay, e tanto altro ancora.

Libretto Smart, la promozione

Dal 1° gennaio 2016 i nuovi clienti deil libretto Smart e tutti i clienti già in possesso di un Libretto Nominativo Ordinario che aderiranno al Libretto Smart, avranno la possibilità di ottenere un Tasso d’Interesse Premiale sulle somme aggiuntive dell’1,50% lordo annuo fino al 30 giugno 2016. Insomma, come benvenuto ci coccola con un tasso di rendimento che ormai neanche i conti deposito vincolati ad un anno propongono più.

Libretto Smart in dettaglio

Ma cosa ci permette di fare il libretto Smart? Diverse sono le novità di questo nuovo strumento di poste italiane, prima su tutte la gestione del Risparmio Postale online. Infatti è possibile sottoscrivere buoni fruttiferi postali in forma dematerializzata e rimborsarli. Inoltre, sarà possibile accreditare le proprie somme di denaro direttamente sul proprio libretto Smart, attraverso bonifici da conto corrente bancario intestato o cointestato al medesimo intestatario del libretto, dopo aver richiesto l’abilitazione al servizio presso l’ufficio postale. Ma sarà anche possibile trasferire somme sul proprio libretto Smart mediante la funzione girofondo dal proprio conto corrente BancoPosta o Libretto Nominativo Ordinario al Libretto Smart e viceversa da Ufficio Postale, da internet e da App. Inoltre, ed aggiungeremo finalmente,  sarà possibile caricare le proprie carte PostePay utilizzando la Carta Libretto Postale, daUfficio Postale o da App Risparmio Postale. Il tasso di rendimento non premiale è dello 0,15% lordo annuo. Il Libretto Smart è riservato alle sole persone fisiche maggiorenni e ciascun soggetto potrà possedere un solo Libretto con medesima intestazione.

Libretto Smart, Opinione

Tenendo presente la funzione del libretto di risparmio postale, cioè quella di gestione del piccolo risparmio, il libretto Smart ci appare come una giusta e dovuta evoluzione del libretto postale ordinario. Con il nuovo libretto non dovremo fare lunghe code per versare i nostri risparmi e non dovremo fare più assurdi prelievi e versamenti per caricare le nostre carte prepagate. Assolutà novità, e di certo vista di buon grado, la possibilità di sottoscrivere e rimborsare buoni fruttiferi postali mediante l’home banking in tutta sicurezza. Il tasso di rendimento è senza dubbio ridicolo, ma non è questa la sua principale funzione.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.