Investimento in Obbligazioni conviene? Come farlo?

Un investimento in obbligazioni è quanto di meno rischioso si possa fare in Borsa. Buono come rendita, buono come profitto, buono come diversificazione. Ma un investimento in obbligazioni conviene sempre?
Prima di dire se un investimento in obbligazioni conviene o meno, è fondamentale conoscere in fondo il concetto di obbligazione. Un obbligazione è semplicemente un titolo di credito al portatore. In pratica acquistandone una, è come se l’investitore prestasse dei soldi all’emittente, quest’ultimo invece, si impegna a restituire il capitale con gli interessi entro la scadenza prevista dal contratto. Probabilmente questa definizione non basterà, quindi, meglio approfondire seguendo questo link.
In via generale, l’investimento in obbligazioni conviene per diverse ragioni: si tratta di operazioni a basso rischio nel 90% dei casi, le obbligazioni staccano di frequente una cedola annuale o semestrale, è possibile scegliere tra obbligazioni statali o societarie, esistono diversi fondi obbligazionari.
Tuttavia, l’investimento in obbligazioni conviene anche per un’altra ragione, forse la più importante. Conviene perché è sempre liquidabile e gli scambi sono sempre numerosi sia in termini di contrattazioni che di volumi.

Come fare un investimento in obbligazioni?

Fare un investimento obbligazionario è decisamente semplice. Il metodo più semplice è aderire a uno dei tanti fondi obbligazionari che consentono con cifre davvero modeste di aderire a un fondo che utilizzerà tutto il patrimonio in contrattazioni sulle obbligazioni. In questo caso non dovremo preoccuparci di nulla, il nostro investimento in obbligazioni sarà gestito da altri al costo di una commissione compresa tra lo 0,8 ed il 2% in media. Questo modo di fare un investimento obbligazionario conviene soprattutto a coloro che masticano poca economia e poca finanza, la nostra unica preoccupazione sarà seguire l’andamento del fondo per non avere sorprese ed eventualmente fare versamenti aggiuntivi al fondo. Tuttavia, fare un investimento in obbligazioni conviene decisamente di più acquistando direttamente il titolo. Unici requisiti per operare in questo senso è la titolarità di un conto deposito e titoli ed un capitale di partenza decisamente superiore.
Ovviamente in questo cosa sarà necessario essere sempre aggiornato sulle news, conoscere le nozioni dettagliate di economia e finanza oltre che conoscere alla perfezione il funzionamento delle obbligazioni. Ovviamente, in questo caso fare un investimento in obbligazioni conviene solo nel caso si sia in grado di fare un’opportuna diversificazione degli investimenti, magari selezionando tra obbligazioni statali, societarie e bancarie.

L’investimento in obbligazioni conviene?

Innanzitutto, l’investimento in obbligazioni conviene solo nel caso in cui rientri in una strategia di investimento più ampia. In altre parole il portafoglio borsistico dovrebbe prevedere una buona percentuale di investimento in obbligazioni, una percentuale dedicata agli ETF, una parte dedicata alle materie prime ed un’ultima parte alle azioni.
Per quanto attiene ai rendimenti l’investimento in obbligazioni conviene soprattutto per quanto riguarda la possibilità di avere rendimenti annuali, chiamati cedole. In questo modo il nostro investimento obbligazionario sarà fruttifero a prescindere dall’andamento dei prezzi, almeno fin tanto che questi si mantengano entro certi limiti.
Come abbiamo scritto approfonditamente in questo post, l’investimento in obbligazioni è reso meno appetibile a causa dei rendimenti cedolari calati ai minimi in molti settori. Tuttavia, un portafoglio ben diversificato potrà avere rendimenti annuali lordi compresi tra il 4% ed il 7%. Mica male. Insomma l’investimento in obbligazioni conviene acora

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Potrebbero interessarti anche...