Green Economy: cos’è e come funziona

L’emergenza climatica è sotto gli occhi di tutti, anche di chi non vuol vedere, e rappresenta l’argomento più discusso negli ultimi cinque anni sia all’interno delle istituzioni globali che dai media e le diverse organizzazioni coinvolte.

L’aumento delle temperature, i disastri ambientali, i fenomeni meteo troppo estremi e le stagioni che cambiano velocemente, preoccupano tutti gli esperti del settore e non solo. Anche le aziende italiane e di tutto il mondo sono in prima linea per cambiare tutti i principali fattori inquinanti che li caratterizzano e per fare la loro parte nella lotta contro l’inquinamento ambientale e l’emergenza climatica.

Gli obiettivi stabiliti nell’ultimo rapporto dell’Ipcc (Intergovernmental Panel for Climate Change), tenuto in considerazioni da tutte le grandi potenze, sono molto chiari: raggiungere e mantenere la soglia della temperatura media globale di +1,5°C entro il 2030.

A questo grande scopo, si affiancano le procedure della Green Economy o Economia verde, un nuovo modello industriale che tiene conto delle problematiche ambientali, sviluppa strategie e processi aziendali più ecologici. Numerose sono le organizzazioni che offrono garanzie finanziarie a tutte quelle imprese che intendono applicare strategie di Green Economy.

Che cos’è la Green Economy

La Green Economy è un modello di sviluppo economico-industriale volto ad effettuare una produzione che presta una maggiore attenzione all’ambiente e utilizza delle risorse alternative. Questo modello propone uno sviluppo economico più sostenibile, che prevede l’utilizzo di risorse e processi più ecologici.

Nella pratica, la Green Economy rappresenta l’insieme di tutte le attività produttive che riducono l’impatto ambientale e utilizzano fonti di energia rinnovabili o nuovi, innovazioni tecnologiche e riducono gli sprechi.

Sia in Italia che all’estero, sono sempre di più le imprese che si ispirano alla sostenibilità ecologica e investono nell’economia verde, ottenendo una maggiore fiducia da parte dei consumatori, più ricavi e più opportunità occupazionali.

Come funziona il modello di “economia verde”

La Green Economy tiene conto dell’impatto delle azioni umane e permette alle imprese di accedere a investimenti privati e/o pubblici per rendere possibile tutti quei cambiamenti produttivi e distributivi che salvaguardano il territorio e l’ambiente.

Il modello si basa su tre fattori principali: l’ottimizzazione della gestione delle risorse naturali, l’ottimizzazione della produzione e la crescita economica.

Come tutti sappiamo, infatti, l’eccessivo consumo delle materie prime danneggia il sistema e causa un aumento dei prezzi. Attraverso il modello Green Economy, invece, è possibile sfruttare nuove materie prime e nuove fonti di energia, creare nuovi impieghi e migliorare l’intero sistema.

Gli obiettivi e vantaggi

Gli obiettivi della Green Economy e dell’economia odierna che tiene conto di questo nuovo modello sono:

  • La riduzione dei consumi energetici;
  • L’aumento delle energie rinnovabili;
  • Il cambiamento verso un’economia circolare;
  • Rigenerazione urbana e green city.

Il modello di Green Economy richiede una profonda trasformazione della società odierna e un grande lavoro da parte delle aziende, in termini di responsabilità sociale, attraverso l’impiego di strumenti e tecnologie caratterizzate da un ridotto impatto ambientale.

Ad oggi, il pensiero green si è integrato molto bene nello stile di vita della comunità ed è possibile notare già da alcuni anni il cambiamento dei prodotti e dei servizi della grande distribuzione. I consumatori pensano e si atteggiano in maniera più ecologica, scelgono i prodotti più sostenibili rispetto ai tradizionali prodotti realizzato con materie prime comuni e preferiscono acquistare da marchi e brand coerenti con il messaggio sostenibile diffuso.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.