Grecia Default: binomio inevitabile?

Grecia Default: binomio inevitabile? Il binomio Grecia Default è senza dubbio uno dei più popolari in questo momento così turbolento per la finanza internazionale. Frutto di una incredibile congiuntura negativa e di scelte politiche azzardate, se non errate, il binomio Grecia Default sembra sempre più inevitabile. A pesare sono principalmente il crollo delle materie prime, il crollo della domanda mondiale, il debito pubblico atenese e la volontà del governo greco di allontanarsi dalle linee guida della Troika.

Grecia Default, le parole chiave più usate su Google

In questi giorni Google affronta un numero impressionante di query di ricerca con le parole Grecia Default oppure Grecia Default 2015. Ma è davvero così probabile che il binomio Grecia Default  si concretizzi?
A riguardo Il Secolo XIX da notizie che mostrano probabile la combinazione Grecia Default:

All’indomani della doccia gelata arrivata dalla Bce, che ha deciso ieri di non accettare più oltre l’11 febbraio titoli del debito pubblico greco come collaterale per i suoi prestiti, arriva la bastonata anche del Fondo Monetario Internazionale: «Non commentiamo le decisioni della Bce» dice il direttore per la comunicazione del Fmi, Gerry Rice ma «c’è un programma concordato, degli impegni presi e non c’è ancora alcuna discussione su cambiamenti a questo quadro». Lo stop della Bce alla Grecia però pesa anche sulle Borse: crollo in avvio di seduta per quella di Atene. In mattinata, l’indice generale Ase è arrivato a scendere del 9% a 771,4 punti; a picco i titoli delle banche: Efedj Piraeus cedeva il 26%, Alpha il 19%, Eurobank il 16%.

Appare evidente che la situazione sta crollando, e che gli speculatori di mezzo mondo stanno lucrando sulla probabile realizzazione di un binomio Grecia Default nel breve periodo.
Paradossalmente, il rischio Grecia Default potrebbe rappresentare oggi un’ottima opportunità di guadagno. Rendimenti così alti del debito pubblico e prezzi così bassi sono rappresentano un rapporto rischio-gain accettabile. La vera domanda è: Quando il binomio Grecia Default smetterà di spingere verso il basso i titoli ateniesi e verso l’alto i rendimenti dei titoli greci? Infatti sarebbe da folli investire in un momento in cui le parole Grecia Default  sono chiacchierate.

Intanto,  il premier Alexis Tsipras afferma che «La democrazia greca non intende ricattare nessuno e non può essere ricattata», altra benzina sul fuoco Grecia Default.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Potrebbero interessarti anche...