Fondo Pensione Poste: la guida a Poste Vita, conviene questa pensione integrativa?

Anche Poste Italiane, come tanti altri altri operatori specializzati in prodotti di previdenza integrativa, hanno studiato a fondo il modo di venire incontro alle sempre crescenti esigenze comuni a migliaia di italiani, legate alla costruzione di una pensione complementare. E’ ormai innegabile, infatti, che in futuro delle pensioni Inps tenderanno ad abbassarsi, proiezione che fa sentire sempre più forte il bisogno di garantirsi un reddito più stabile quando si smetterà di lavorare.

Fondo Pensione Poste: come funziona il prodotto Previdenza Valore di Poste Vita

Posta Previdenza Valore è un piano individuale pensionistico che prevede la sottoscrizione di un contratto assicurativo sulla vita ed a premi ricorrenti. L’aderente è libero di versare, oltre la quota mensile o annuale decisa alla sottoscrizione, anche il proprio Tfr, costruendosi una rendita mensile che si rivaluta di anno in anno.

La pensione integrativa PostaPrevidenza Valore garantisce da contratto il mantenimento del capitale versato ed una remunerazione pari al 1,50% annuo. Arrivato il momento di andare in pensione, il sottoscrittore potrà richiedere l’erogazione della pensione integrativa complementare, sempre che sussista il requisito di versamenti in un fondopensione per almeno 5 anni.La rendita, invece, dipenderà dai versamenti effettuati, dal montante, dalla rivalutazione e da specifici coefficienti che tengono conto dell’età del soggetto e dell’aspettativa di vita.

Quali sono i costi previsti da PostaPrevidenza Valore

Premesso che il costo medio annuo del Fondo Pensione di Poste Italiane dipende dagli importi versati e dal tipo di rendimento, per cui non è possibile definire a priori l’esatto indicatore sintetico di costo, altre spese previste riguardano riguardano:

  • 2,50% su ogni versamento effettuato (eccetto il Tfr) – su versamenti aggiuntivi derivanti da scadenza o riscatto polizze sottoscritte con Poste Vita;
  • 1% annuo dal rendimento della gestione separata
  • altre tasse ed imposte eventuali.

Leggi anche: Fondo Pensione Poste – Fondo pensione Unicredit – Fondo Integrativo BBC

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi del prodotto Previdenza Valore di Poste vita?

Il primo vantaggio del prodotto di previdenza integrativa di Poste Vita è senza dubbio legato ai benefici fiscali, infatti, potendo dedurre fino a 5164,57 euro, si risparmia fino ad un massimo del 43% del premio versato in base al proprio reddito annuo. Inoltre il piano dei versamenti è molto flessibile, infatti il cliente è libero di variare l’importo degli stessi, di sospendere i pagamenti e poi riattivarli e di effettuare versamenti aggiuntivi. Altro vantaggio consiste nella garanzia dei premi netti versati. Ma di contro è giusto sottolineare anche qualche svantaggio che PostaPrevidenza Valore presenta, ossia, la possibilità di richiedere il denaro accumulato anticipatamente solo al verificarsi di determinate condizioni. In definitiva si tratta di un prodotto che consente di investire con relativa tranquillità e di mettere da parte un pò di risparmi, senza però sperare in un rendimento importante.

Il Fondo Pesnione Poste è riservato ai correnti BancoPosta ed ai possessori di Libretto Postale, ma chiunque necessiti di ulteriori informazioni può rivolgersi agli uffici postali presenti sul territorio italiano oppure visitare il sito ufficiale. Se avete ancora dubbi o domande, potete anche rivolgervi  a noi o tramite la nostra pagina facebook, oppure scrivendoci nei commenti sottostanti per avere un parere! Vi risponderemo appena possibile, non esitate! E non dimenticatevi, iscrivetevi alla newsletter qui a fianco per esser sempre aggiornati se vi è piaciuto il nostro articolo!

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.