Fare trading con capitale minimo

E’ possibile fare trading con capitale minimo? Scopriamo in questo post le modalità per fare trading con capitale minimo con il mino rischio possibile.
Sicuramente sarà capitato a tutti di leggere online di pesone che ci sono arricchite facendo trading e che magari affermano di aver iniziato con un capitale ridotto. I tantissimi specchietti per le allodole spingono sempre più persone a credere che fare trading con capitale minimo sia la prassi e che non sia mai necessario investire un piccolo gruzzoletto. Ma è davvero così semplice fare trading con capitale minimo? Ovviamente la risposta è no. Ma no non significa che è impossibile fare trading con capitale minimo, significa semplicemente che minore è il capitale investto, minore sarà la diversificazione, maggiore sarà la leva e quindi maggiore sarà il rischio di vedere dilapidato in nostro investimento.

Come fare trading con capitale minimo?

Abbiamo anticipato che fare trading con capitale minimo non è impossibile, a patto di scendere a compromesso con un rischio maggiore. Ma quando parliamo di fare trading con capitale minimo, a quale tipo di capitale minimo ci riferiamo? Bene, a secondo del tipo di trading che intendiamo fare e dell’orizzione temporale delle nostre posizioni, e dei nostri investimenti, potremo definire di volta in volta un capitale minimo. Per operazioni che durano alcuni minuti è possibile fare trading con capitale minimo di soli 50 €, mentre per operazioni che superano la settimanda bisognerà fare trading con capitale minimo sempre maggiore. Infatti, operando con posizioni aperte appena qualche minuto, anche con leva spregiudicata, esporremo il nostro capitale ad oscillazioni di prezzo inferiori rispetto ad operazioni settimanali. Ecco perchè è possibile fare trading con capitale minimo più semplicemente con operazioni brevi.

Fare trading con capitale minimo e diversificazione

Uno dei principali problemi del fare trading con capitale minimo è senza dubbio l’impossibilità di diversificare i propri investimenti. Infatti, escludendo a priori leve superiori a 50, diventa praticamente impossibile effettuare una diversificazione che ci consenta di fare trading con capitale minimo e non rischiare di perdere tutto il nostro capitale in pochi minuti. Tuttavia, diversificare non significa solo aprire molte posizioni in modo simultaneo, ma anche operare spesso nel tempo con un piccolo capitale che ci consenta di aprire e chiudere le posizioni in modo rapido e chirurgico. Solo in questo modo, e con un buon Money Management, sarà possibile fare trading con capitale minimo cercando di limitare al massimo le perdite.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Potrebbero interessarti anche...