Cos’è la pensione integrativa?

Oggigiorno dopo una vita passata a lavorare duramente è sempre più difficile raggiungere l’età pensionabile con un’assegno dignitoso, è così che nasce la pensiona integrativa. Ma cos’è la pensione integrativa? Innanzitutto, quando ci si chiede cos’è la pensione integrativa si gnera una gran confusione terminoligica, inaftti, pensione integrativa, previdenza complementare, previdenza integrativa, pensione complementare pur sembrando cose diverse sono la stessa identica cosa.

Ma cos’è la pensione integrativa? La pensione integrativa è uno strumento attraverso il quale è possibile, previo accantonamento del proprio denaro, godere di un ulteriore assegno oltre a quello dovuto dallo stato. In pratica, il funzianamento della pensione è del tutto simile alla pensione statale, e cioè versando mensilmente per 20 anni un capitale pari ad X, e dato al momento della sottoscrizione un coefficiente Y, al sottoscrittore di una pensione integrativa spetta l’Y% di X all’anno. Per maggiori informazioni sul funzionamento delle pensioni integrative, leggi il nostro articolo. Ora che sappiamo cos’è la pensione integrativa e come funziona passiamo ad analizzare le diverse fattispecie.

Cos’è la pensione integrativa? I fondi pensione aperti

Quando ci si chiede quali siano le fattispecie di pensione integrativa, la parte del leone è detenuta dai fondi pensione aperti. Questi possono essere sottoscritti da tutti i soggetti e possono essere gestiti da società private, banche o assicurazioni. I fondi pensione aperti sono creati e gestiti da banche, assicurazioni, Sgr e Sim e poi collocati presso il pubblico. Possono aderirvi lavoratori autonomi, liberi professionisti e lavoratori dipendenti. Ma anche i familiari a carico dei lavoratori nonché i non lavoratori. Ma cos’è la pensione integrativa quando ci riferiamo ai fondi pensione aperti? I fondi pensione aperti sono fondi a contribuzione definita e di conseguenza le prestazioni non sono determinabili a priori, ma dipendono dai contributi versati, oltre che dal rendimento degli strumenti finanziari e dal regime fiscale applicabile.

Cos’è la pensione integrativa? I fondi pensione chiusi

I fondi pensione chiusi, sono un tipo di pensione integrativa sottoscrivibile esclusivamente da coloro che lavorano presso un’azienda che gestisce un dato fondo. Ma cos’è la pensione integrativa quando ci riferiamo ad un fondo pensionistico chiuso? Per fondo pensione chiuso, si intende tuna pensione integrativa destinata a determinate categorie professionali o ai dipendenti di una singola aziendaSpesso questa pensione integrativa è detta “negoziale”, perché la creazione è frutto della contrattazione dei sindacati o delle associazioni di categoria dei lavoratori.

Cos’è la pensione integrativa? I piani individuali pensionistici (PIP)

I piani  individuali pensionistici, sono una forma di pensione integrativa, costituita dai versamenti volontari che un lavoratore fa per un certo numero di anni, i quali possono essere gestiti direttamente dall’azienda attraverso il TFR. Invece, il vaoratori autonomi possono versarlo alla propria cassa di previdenza o ad un’agenzia privata. Ma cos’è la pensione integrativa quando pensiamo ai PIPI? Senza dubbio i PIP sono la pensione integrativa più remunerativa, ma anche la più rischiosa. Infatti, i soldi vengono investiti e danno successivamente un importo pari al capitale versato più i rendimenti accumulati negli anni. Se però gli investimenti sono sbagliati, si rischia di perdere buona parte del capitale accumulato. Come abbiamo visto la risposta alla domanda “cos’è la pensione integrativa” non è univoca ma ha sempre un unico consetto di base. Un assegno che vada a integrare il dovut dallo Stato.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Potrebbero interessarti anche...