Conto Facto è sicuro? Opinioni e commenti su Farmafactoring

Conto Facto è sicuro? Moltissimi sono i nuovi clienti di Banca Farmafactoring attratti dal conto deposito che si chiendono se Conto Facto è sicuro, cercheremo in questo post di dare una risposta il più possibile chiara. Prima di dire se Conto Facto è sicuro, cerchiamo di darne alcune informazioni. Conto facto permette una scelta di scadenze altamente personalizzabile che parte dai 3 mesi, fino al massimo di 36 mesi. Questo conto deposito si delinea in modo diverso da altre proposte quindi anche per la possibilità di poter scegliere durate intermedie a quelle classiche. Per maggiori informazioni su Conto Facto cliccate qui.

Opinioni Conto Facto

Detto questo, per poter dire o meno se Conto Facto è sicuro bisogna analizzare la banca che lo offre, e cioè Banca Farmafactoring.
Come scrivevamo in un recente articolo:

Banca Farmafactoring  è una banca di nuova nascita, nonostante operi sotto altre forme già dal 1985. Per quanto riguarda le informazioni in rete, queste sono davvero scarne.
A nostro avviso Banca Farmafactoring rappresenta un istituto di cui non diffidare, tuttavia sarebbe bene prendere le dovute precauzioni del caso e cercare ulteriori informazioni informandosi con operatori del settore.

Una volta che abbiamo discusso della tipologia di conto e della banca, possiamo analizzare se Conto Facto è sicuro.

Conto Facto è sicuro

Abbiamo spulciano il web in lungo e largo per trovare dati che confermassero o meno il fatto che Conto Facto è sicuro. Bisogna ammettere che non ci sono recensioni o commenti particolarmente positivi o particolarmente negativi. La maggior parte dei problemi riscontrati sembra riguardare alcune difficoltà di comunicazione e di apertura del conto, ma nulla di rilievo.
Per dire se Conto Facto è sicuro, tuttavia, diversa attenzione merita l’aspetto bancario. Banca farmafactoring è una banca che non desta particolari preoccupazioni, ma che dicerto non rappresenta la banca più solida del momento.
Ma quindi Conto Facto è sicuro? E’ sicuro nella misura in cui ci sia una buona diversificazione del proprio capitale, a nostro avviso una buona soluzione sarebbe non depositare più del 20% del capitale, almeno fino a quando non ci siano dati più rassicuranti o più preoccupanti.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.