Come trovare lavoro alle Canarie: trasferirsi e vivere lì il costo della vita è basso?

La crisi economica che negli ultimi anni ha attanagliato il nostro Paese ha spinto molti giovani e non ad emigrare alla ricerca di fortuna e magari trasferendosi a vivere alla Canarie, trovando un nuovo lavoro da svolgere sull’isola. Le destinazioni prese in considerazione sono davvero moltissime, ovviamente, e alcuni ad esempio, hanno deciso di andare a vivere in Australia, altri, invece, hanno optato per la Germania o l’Inghilterra. Una delle destinazioni che sono andate per la maggiore sono, però, le isole Canarie. Complice un clima decisamente favorevole e il costo della vita molto basso, le Canarie sembrano essere la destinazione ideale per vivere senza pensieri e per lasciarsi alle spalle ogni genere di preoccupazione per il futuro. Ma tutto è davvero così bello come sembra? In realtà, i vantaggi di trasferirsi alle Canarie sono moltissimi e quindi questa sembra essere una tra le migliori alternative. E per quanto riguarda il lavoro? Come è il mercato del lavoro nell’arcipelago delle isole Canarie? È così facile come sembra trovare lavoro? Per rispondere a questi e a molti altri interrogativi in merito alla vita alle isole Canarie non vi resta altro da fare che continuare a leggere il nostro articolo.

Trasferirsi e vivere alle Canarie: come trovare lavoro e vivere bene

L’idea di mollare tutto e trovare lavoro e trasferirsi alle Canarie è davvero allettante soprattutto per chi in Italia non ha un lavoro fisso. A tale riguardo, però, è necessario precisare che alle Canarie non è affatto facile trovare un lavoro dipendente, a meno che non ci si accontenti di lavorare in strutture turistico/ricettive. Il settore turistico, infatti, è molto vivace e c’è sempre bisogno di nuove leve. Gli altri settori, invece, sono più o meno nelle stesse condizioni di quelli italiani e, pertanto, se si ha intenzione di andare a vivere alle Canarie per trovare un lavoro da impiegato è bene cambiare idea da subito. Ad essere a dir poco agevolata, invece, è l’imprenditoria. Per tale ragione, tutti coloro che hanno intenzione di andare a vivere a Fuerteventura, Lanzarote o Tenerife possono tranquillamente prendere in considerazione l’idea di aprire un’attività in proprio. In merito si specifica che aprire un’attività è davvero semplice e alla portata di tutti. Ovviamente, per iniziare è necessario avere del denaro da investire. Essendo il costo della vita molto più basso l’investimento iniziale non deve essere necessariamente cospicuo. Insomma, la cosa importante è avere una buona idea, e sarete avvantaggiati anche dal sistema fiscale che ha una pressione fiscale molto inferiore a quella Italiana.

Il costo della vita alle Canarie: conviene trasferirsi li e viverci?

Uno dei primi interrogativi che assalgono tutti coloro che intendono trasferirsi alle Canarie riguarda il reale costo della vita. Sono davvero in molti a dire che vivere alle Canarie è poco costoso ma è davvero così? Ebbene sì, vivere alle Canarie non è affatto costoso e proprio per questo motivo si tratta della destinazione ideale per andare a vivere. Volete qualche esempio pratico in più per capire quale sia il costo? Un affitto di una casa media, in una zona non troppo turistica è circa 300 euro al mese. La Benzina costa circa il 50% in meno che in Italia, fare la spesa risparmiando può costare il 20-30% in meno rispetto alle grandi città Italiane come Milano, Torino, Roma ecc… L’ assicurazione e il bollo di un’automobile media (1200cc) costa circa 300 euro l’anno, mentre non va dimenticato che il riscaldamento praticamente non esiste e non vi costerà nulla!

Comprare casa alle Canarie, investire in immobili conviene

Una cosa interessante di cui fare tesoro è che proprio alle Canarie è molto conveniente investire in beni immobili. Sia on line che offline sono moltissime le agenzie che si occupano di portare a termine transazioni. La prudenza in questi casi non è mai troppa. Concludere un affare a distanza non è affatto consigliato. Chi vuole acquistare un immobile alle Canarie dovrebbe almeno fare un primo viaggio in modo tale da conoscere i proprietari e capire tutte le dinamiche dell’affare. In sintesi, trasferirsi alle Canarie è a dir poco conveniente a patto che non si dimentichino alcune regole fondamentali. A fare la differenza, poi, è il fatto che le isole Canarie fanno parte della Spagna e, dunque, sono regolamentate da normative comunitarie. Ciò rende molto più facile portare a termine tutte le procedure necessarie per il trasferimento. Non rimane altro da fare che preparare i bagagli e partire!

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
  • 5
    Shares

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.