Come diventare Wedding Planner e quanto si guadagna: corsi, libri e trucchi

Il Wedding Planner è una figura abbastanza nota nel mondo della comunicazione e del marketing che sta sempre più acquisendo importanza e grande consenso.

Si tratta di una professione che necessita di organizzazione, creatività e talento, oltre ad essere fruttuosa e remunerativa: organizzare i matrimoni può diventare un’attività di business stimolante e soddisfacente, ma è necessario avere una certa vocazione e seguire un iter formativo: scopriamo insieme quale.

Wedding Planner: quali sono i requisiti fondamentali?

Per diventare Wedding Planner come prima cosa occorre terminare gli studi con un diploma di istruzione secondaria: il diploma è il primo passo per intraprendere qualsiasi tipo di carriera, nel caso del Wedding Planner è preferibile un titolo di studio che si avvicini il più possibile al campo dell’economia.

Lo step successivo, consiste nel frequentare un corso universitario improntato sulla comunicazione o sul marketing. Inoltre, si può cominciare facendo un po’ di buona pratica e di gavetta nel settore alberghiero: partecipare come stagista nell’organizzazione di catering durante i matrimoni può essere una piccola “finestra” da cui poter osservare come muovere i primi passi in questo mondo.

Un altro modo per poter intraprendere la carriera come Wedding Planner consiste nel frequentare un corso specifico: ne esistono diversi in Italia, facilmente rintracciabili sul web o nelle più grandi capitali italiane. Spesso, gli argomenti vertono principalmente sulla normativa settoriale, sulla vendita e fornitura di servizi. Questi corsi rilasciano una certificazione spendibile sul mercato occupazionale: in Italia non è necessaria, ma al fine di aumentare la vostra visibilità è altamente consigliabile ottenerne una.

Wedding Planner: come acquisire clienti?

Lo step successivo consiste nel cominciare a creare un pacchetto di clienti e farsi conoscere: è arrivato il momento di mettere in atto le conoscenze acquisite!

Potreste cominciare affiancandovi a un Wedding Planner esperto, in qualità di tirocinante o collaboratore; potrebbe essere necessario rintracciare i contatti stabiliti durante la formazione, alla ricerca di ulteriori consigli.

Infine, il passaparola è la modalità più efficace: come qualsiasi professionista che si rispetti, creare un proprio portfolio lavorativo e fidelizzare i clienti nella maniera più opportuna è un passepartout per il successo professionale.

Come diventare Wedding Planner: task e competenze

Organizzazione, meticolosità e capacità di affrontare gli imprevisti sono le parole chiave vincenti per un bravo wedding planner di successo.Organizzare un matrimonio nel minimo dettaglio, a seconda del gusto e delle necessità del cliente, può diventare una difficile impresa, se non affrontata nella maniera più opportuna.

Tra i compiti fondamentali del Wedding Planner citiamo: il bilancio delle spese, la scelta della location del ricevimento, assistenza durante le prove del vestito, selezione del fotografo e di eventuale animazione e così via. Un Wedding Planner deve essere in grado di fare più cose contemporaneamente, nonostante lo stress che può comportare lo svolgimento di questa professione: per quanto tutto possa essere pianificato nel minimo dettaglio, può capitare che le cose non vadano come previsto.

È compito del Wedding Planner cercare di mantenere la calma anche nelle situazioni più stressanti e duranti i picchi di lavoro. Infine, occorre essere scrupolosi e attenti nei confronti del cliente per un lavoro impeccabile: è consigliabile munirsi di agenda elettronica per rispettare la scaletta degli impegni e cercare di essere sempre reperibile. Le competenze principali di un buon Wedding Planner sono sintetizzabili nelle seguenti:

  • Pianificazione e organizzazione
  • Budgeting
  • Gestione del tempo
  • Problem solving
  • Gestione dello stress
  • Networking

Quanto guadagna un Wedding Planner?

Il guadagno di un Wedding Planner varia a seconda di diversi criteri: in base all’esperienza, poiché una maggiore esperienza sul campo è sinonimo di garanzia.

Un altro fattore consiste nella scelta della location (più è rinomata, più è remunerativa e dal numero dei fornitori. In media, un Wedding Planner in Italia guadagna dai 1000 euro ai 75.000 a cerimonia, a seconda del budget previsto da ciascun contratto.

Diventare Wedding Planner: Partita IVA e adempimenti fiscali

Per diventare Weeding Planner si consiglia di fare tanta esperienza lavorativa presso una qualsiasi Agenzia specializzata nei servizi di catering e di organizzazione dei ricevimenti di matrimonio. E’ fondamentale la pratica in questa professione prima di aprira una propria attività!

Inizialmente puoi lavorare con ritenuta d’acconto, solo ex post, quando avrai “ingranato” ed inizierai a svolgere la professione con continuità, allora dovrai aprire la Partita IVA. È necessario recarsi all’Ufficio dell’Agenzia delle Entrate o inviare telematicamente il modello AA9/12. Occorre poi comunicare il Codice ATECO della tua attività e tutti i dati anagrafici e fiscali. Il Codice ATECO per la tua attività di Wedding Planner è il 74.90.99 “Organizzazione di feste e cerimonie”.

Per quanto concerne la scelta del regime fiscale, per l’anno 2019, la Legge di Bilancio consente di optare per il conveniente Regime Forfettario. Potrai pagare solo il 5% di tasse per la tua attività in aggiunta ai contributi previdenziali. Questa agevolazione vale solo per i primi cinque anni di attività, a seguire dovrai versare il 15%, percentuale assai più vantaggiosa rispetto al regime ordinario. Per i wedding planner che vogliono beneficiare del Regime Forfettario, è necessario rispettare il limite annuo di reddito di 65.000€ in caso contrario si dovrà passare al regime ordinario.

Libri da leggere per diventare Wedding Planner

Prima di lasciarvi, vogliamo consigliarvi ancora alcuni libri da leggere per approfondire l’argomento e diventare un Wedding Planner perfetto. Tra i molti manuali che si possono trovare online o nelle librerie, noi abbiamo da consigliarvi alcuni titoli che riportiamo qui di seguito.

Diventare Wedding Planner. Manuale completo“, di Noemi Oddone, edizione 2014, prezzo 14,95 euro è il manuale definitivo vi darà davvero le basi per iniziare questa professione. Passiamo poi a “Diventa una wedding planner di successo“, di Clara Trama per approfondire tutto quello che riguarda la gestione del budget, della location, del cibo e musica per la cerimonia. Tra i libri che non possono mancare “Professione Wedding Planner. L’organizzatrice di matrimoni“, di S. Malcovati e C. ParriniPrezzo che costa circa 14 euro e “Il velo fa sposa. Come organizzare il matrimonio perfetto“, di Giovanni Ciacci e Pinella Passaro, al prezzo € 12,67.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.