Come aprire un centro scommesse? Opinioni e se conviene

In questo post descriveremo con cura come aprire un centro scommesse in Italia, senza commettere errori e minimizzando il rischio d’impresa. Nonostante alcuni anni fa fosse considerata un’attività illegale, oggi aprire un centro scommesse non solo è lecito ma permetteanche di avere lauti guadagni. Infatti, questo tipo di impresa è stata reintegrata dal decreto legge del 2006 emanato dal governo Prodi sulle liberalizzazioni. Purtroppo per la nostra società, e per la fortuna di chi decide di aprire questa attività, oggi un numero sempre maggiore di uomini e donne si affida alla fortuna sperando di cambiare vita. Ma come aprire un centro scommesse? Scopriamolo nei prossimi paragrafi.

Come aprire un centro scommesse? Conviene un franchising o apertura solitaria?

Una delle prime scelte è la scelta tra aprire in solitaria o affidarsi a un franchisig. Bisogna ammettere che per questo tipo di attività la burocrazia è abbastanza complessa e l’apertura in franchising permette di alleggerire, e non di poco, i tempi e la trafila burocratica. Tuttavia, se quando vi domandate come aprire un centro scommesse vi rispondete che volete essere indipendenti, ecco alcune cose che vi aspettano:

  • Richiesta di avvio all’AAMS (Amministrazioni Autonoma Monopoli di Stato);
  • Ottenere la licenza di pubblica sicurezza;
  • Aprire partita IVA e iscriversi alla Camera di Commercio e stipulare convenzioni con i concessionari delle licenze;
  • Attendere un tempo per elaborare tutte queste pratiche che va dai quattro mesi in su.

Al contrario, spiegare come aprire un centro scommesse in franchising è molto meno complesso e più agevole. Basti pensare che a fronte di una spesa (molto) variabile, il risparmio di file, stress, tempo sarà notevole. Infatti, basterà aprire partita iva e firmare l’accordo con il franchisor per iniziare a guadgnare sin da subito. Inoltre, in caso di apertura di un centro scommesse in franchising sarete seguiti passo passo durante l’allestimento del vostro locale e riceverete una formazione adeguata.

Come aprire un centro scommesse? Che tipo di locale serve?

In genere quando si decide di un centro scommesse, il locale a nostra disposizione dovrà avere alcune forniture essenziali: un collegamento ADSL, abbonamento ai canali sportivi, postazioni per navigare online, postazioni per i pagamenti delle scommesse, schermi giganti. Per quanto invece attiene alle dimensioni minime per aprire un centro scommesse, molto dipenderà dalle proprie possibilità, dalle disponibilità del franchisor e dalle nostre idee. In generale le dimensioni variano dai 30 ai 250 metri quadrati.

Conviene aprire un centro scommesse? Opinioni

Spiegato come aprirlo non ci resta che rispondere alla domanda più importante di tutte, forse.  Ma davvero conviene aprire un centro scommesse? Numeri alla mano ci sentiamo di dire che conviene ancora aprire questo tipo di attività. Noi italiani abbiamo una certa predisposizione culturale per il gioco e il business del gioco d’azzerdo è sempre in crescita da diversi anni. Inoltre, nonostante la quantità di centri scommesse presenti sul territorio, la competizione è bassa. Basterà aprire dove nel raggio di 500 metri quadrati non ci siano altri punti gioco.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
  • 1
    Share

Potrebbero interessarti anche...