CFD, cosa sono

Cosa sono i CFD? I CFD, detti anche contratti per differenza, sono uno strumento finanziario derivato il cui prezzo deriva dal valore di un altro tipo di strumento d’investimento. Detto in altre parole, i CFD sono contratti derivati in base ai quali vengono scambiate le differenze di valore di un dato sottostante generate tra il momento di apertura e quello di chiusura della posizione. Quando ci si chiede cosa sono i CFD bisogna ricordarsi che la loro principale è quella di replicare esattamente i prezzi dell’attività finanziaria sottostante senza tuttavia obbligarne l’investitore ad averne il possesso.
Quindi i CFD sono contratti per differenza. Se la differenza di prezzo è positiva, allora a guadagnare è l’acquirente, altrimenti è il venditore. Quindi cosa sono i CFD? I contratti per differenza sono nel complesso degli strumenti finanziari che, soprattutto per il livello di rischio elevatissimo, presentano forti tratti speculativi a fronte del vantaggio di non dover possedere fisicamente e direttamente l’attività finanziaria sottostante.

Cosa sono i CFD? Storia e dettaglio

I CFD nacquero a Londra nei primi anni ’90. Sin da subito ebbero l’enorme vantaggio di essere un prodotto a marginazione esente dal bollo, una tassa inglese. L’invenzione dei CFD è principalmente accreditata a Brian Keelan e Jon Wood, entrambi dipendenti UBS Warburg, in occasione della loro trattativa con Trafalgar House a inizio anni ’90.
Cosa sono i CFD oggi? Fino a qualche anno fa i CFD erano principalmente strumenti finanziari negoziati sui mercati non regolamentati, o meglio presso i mercati OTC, Over The Counter. Successivamente, soprattutto come conseguenza della diversificazione delle emissioni da parte delle case di brokeraggio, per i CFD è partita la negoziazione in circuiti regolamentati a fronte di un’offerta di questi strumenti crescente.

Cosa sono i CFD? Sono strumenti rischiosi?

Trattandosi di strumenti finanziari derivati ma sopratutto speculativi, quando ci si chiede che cosa sono i CFD bisogna sapere che sono strumenti ampiamente utilizzati non solo dagli investitori istituzionali, ma anche dagli hedge funds. Pur tuttavia molti broker oramai propongono la negoziazione dei CFD anche da parte degli investitori privati con altissima propensione al rischio.
Ora sappiamo cosa sono i CFD e come funzionano e quanto sono rischiosi.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Potrebbero interessarti anche...