Carte prepagate con IBAN migliori del 2017

Le carte prepagate con IBAN sono entrate in modo dirompente nella vita di tutti noi per la semplicità di utilizzo e la comodità. Ma quali sono le carte prepagate con IBAN migliori del 2017? Come abbiamo anticipato in queste poche righe sono stati la semplciità di utilizzo, i costi contenuti e la comodità a rendere popolari le carte prepagate con IBAN. Inoltre, la possibilità di poter accreditare lo stipendio e di ricevere bonifici rende queste carte molto simili a dei conti corrente, anche se le differenze sostanziali restano abissali. Ecco spiegato perchè le carte prepagate con IBAN sono conosciute anche con il nome di carte conto, o carte conto con IBAN. Prima di passare a stilare una vera e propria classifica delle migliori carte prepagate con IBAN  ricordiamo che le carte conto sono praticamente emesse da tutti gli istituti bancari, raramente devono essere associate ad un conto corrente e possono essere sottoscritte online, ricevendole direttamente a casa.

Le migliori carte prepagate con IBAN del 2017

Premettiamo che questa lista è stata stilata su valutazioni soggettive riguardanti i canoni, i costi di ricarica, le commissioni e la solidità e la trasparenza degli istituti che le emettono. A nostro parere, le migliori carte prepagate con IBAN del 2015 sono quelle che riescono a forine i migliori servizi in termini di home banking e sicurezza, riuscendo ad avere costi competitivi e contenuti.
Ed ecco ora la lista delle migliori carte prepagate con IBAN del 2017:

  1. Conto Tascabile di Che Banca. Nonostante il canone mensile di un euro riesce ad essere la più competitiva in quanto non prevede una ricarica minima, non ha costi di prelievo agli sportelli ATM in zona Euro ed anche in zona ExtraEuro i costi sono ridottissimi. Ed è lei la prima tra le migliori carte.
  2. Carta Enjoy del Gruppo UBI. Si tratta di una carta conto che permette il pagamento contactless, con un importo minimo di ricarica di 25 euro e con prelievi ATM gratuiti in Italia e zona euro.
  3. Carta Hello! Free di Hello! Bank. E’ una carta conto che permette i pagamenti contactless, ha un importo minimo di ricarica di 10 € ed ha i prelievi gratuiti solo presso le banche convenzionate. E’ a canone zero.
  4. Carta Genius Card di Unicredit. Importo minimo di ricarica 25 euro, permette i prelievi gratuiti solo presso le banche convenzionate, è dotata di tecnologia contactless e non ha canone mensile.
  5. PostePay Evolution di Poste Italiane. Si tratta della meno conveniente della lista delle migliori carte prepagate con IBAN , ma diventa formidabile, a costi contenuti, se si è titolari di un conto Bancoposta.

Perr l’elenco completo delle carte prepagate con IBAN disponibili, puoi consultare questa pagina su carteprepagate.org.

Alcune opinioni sulle migliori carte prepagate con IBAN del 2017

Ovviamente non abbiamo la pretesa di affermare che queste siano le uniche carte prepagate con IBAN convenienti, molto dipenderà dal tipo di utilizzo che se ne intenda fare. Ad esempio per un uso più intensivo riteniamo molto appropriata VIABUY MasterCard Prepagata, forse tra le migliori carte prepagate sul mercato. Abbiamo notato nello stilare la classifica delle migliori carte prepagate con IBAN del 2016 che costi e commissioni si somigliano moltissimo, e che i canoni sono quasi sempre assenti o davvero ridotti all’oso. Quindi, riteniamo opportuno scegliere la carta conto della propria banca, se già si è clienti di un istituto.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
  • 3
    Shares

Potrebbero interessarti anche...