Come aprire un’azienda agricola? Conviene?

Come aprire un’azienda agricola? Sembra essere diventata un’idea imprenditoriale di moda negli ultimi anni, pare che il famoso posto fisso dietro una scrivania stia perdendo il suo fascino. Complice anche la crisi economica, pare che molti ragazzi giovani, ma anche persone adulte improvvisamente disoccupate, abbiano deciso di sposare la campagna e le sue potenzialità in previsione di un futuro migliore. Se vi state chiedendo come aprire un’azienda agricola è fondamentale sapere che mettersi in proprio, e dedicarsi alla vita ritirata in campagna, non è una cosa semplice, ci sono molti accorgimenti da valutare bisogna essere pronti al sacrificio, ma soprattutto, avere un minimo di amore nell’approccio a questo settore. Ecco la nostra guida per aprire un azienda agricola!

Come aprire un’azienda agricola? Alcune difficoltà da conoscere

Aprire un’azienda agricola: ecco quali sono le difficoltà da superare sin da subito. Il primo punto riguarda la burocrazia e tutti gli eventuali passaggi da eseguire per diventare un imprenditore di campagna, aprire un agriturismo e diventare un promotore della natura. Questo non è l’aspetto più importante, ma le difficoltà maggiori di chi si chiede come aprire un’azienda agricola risiedono proprio qui. Inoltre, la vita in campagna non è facile, bisogna alzarsi con lo spuntare del sole, andare a letto presto e dimenticarsi vizi e debolezze. La passione e la propensione al lavoro di campagna sono importanti, ma è vitale avere un progetto su cui lavorare, per cui se avete intenzione di aprire un’azienda agricola dovete informarvi con un buon commercialista su quali siano i passaggi da compiere per realizzare il vostro sogno. Se la contabilità non è una vostra attitudine, rivolgetevi a una figura professionale che sia in grado di preparare un Business Plan, ossia un progetto che interessi la realizzazione della vostra azienda agricola, ciò vi aiuterà a chiedere eventuali finanziamenti previsti nel settore e quindi anche a ottenerli, ma soprattutto a farvi un’idea chiara del necessario. Quando ci si chiede come aprire un’azienda agricola si crede sempre che l’investimento iniziale sia basso. Invece, bisogna quantificare quanta forza lavoro serve, quanti siano i capitali iniziali da investire, fare una classificazione del lavoro da svolgere, analizzare il settore e verificare cosa avete da offrire e cosa da richiedere. Infatti, le professionalità necessarie ad aprire un’azienda agricola sono molte e variegate.  Ci sono anche altre attività da aprire che potrebbero interessarvi di cui bbiamo parlato in passato, come ad esempio:

Aprire un’azienda agricola conviene?

Conviene aprire un’azienda agricola? Questo è il dubbio degli aspiranti imprenditori che rivolgono uno sguardo a questo settore; certamente parliamo di un argomento complicato, bisogna avere un terreno con cui lavorare, se lo possedete perché magari ereditato da qualche parente certamente è più facile, al contrario, se dovete acquistarlo, dovete preventivare una spesa e un investimento di capitali non indifferente. Ciò comporta un’analisi attenta e la decisione va presa, solo se spinti da serie motivazioni. Bisogna essere consapevoli della vita che cambierà ed essere pronti a una nuova esperienza, diversa, forse più difficile, ma in grado di dare molte soddisfazioni. Ecco le principali domande da porsi per aprire un’azienda agricola.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
  • 5
    Shares

Potrebbero interessarti anche...