Aprire una srl semplificata nel 2016: la guida

Sono in molti che, complice la crisi del mercato del lavoro, decidono di costituire una srls nel 2016. Ma come aprire una srl semplificata nel 2016? Aprire una srl semplificata nel 2016 significa, innanzitutto, costituire una società a resposabilità limitate con un capitale sociale inferiore ai canonici 10000 euro. Prima di aprire una srl semplificata nel 2015, bisogna sapere che si tratta di una forma societaria istituita nel 2012 con lo scopo di facilitare la creazione di nuove imprese, con costi di costituzione particolarmente vantaggiosi e con la possibilità di avere capitale sociale minimo di un euro. Inoltre, anche la possibilità di aprire una srl semplificata unipersonale rappresenta senza dubbio un incentivo alla costituzione di nuove attività imprenditoriali, anche in assenza di soci.

Come aprire una srl semplificata nel 2016?

Quando si decide di aprire una srl semplificata nel 2016 bisogna innanzitutto redigere un atto costitutivo. Come è facile intuire la stesura dell’atto costitutivo e dello statuto va eseguita su un modello standard prestabilito. Ovviamente questa operazione, imprescindibile per aprire una srl semplificata, va eseguita con l’aiuto di un notaio che è obbligato a svolgerla gratuitamente. Questi, entro 20 giorni è obbligato a depositare gli atti presso il registro delle imprese senza spese di bollo. In altre parole, per aprire una srl semplificata nel 2016,si pagano solo le spese di registro, circa 200 euro.

Aprire una srl semplificata nel 2015, i vantaggi e i costi

Aprire una srl semplificata nel 2016 porta con sè diversi vantaggi, tra cui la possibilità di avere un capitale sociale davvero ridotto al minimo ed avere costi di costituzioni ridottissimi. Tuttavia, quando si decide di aprirla bisogna sapere che le agevolazioni finiscono qui. Infatti, dopo la costituzione, i costi di gestione della srl e della srls si equivalgono in tutto. I costi di gestione della srl semplificata sono:

  • Camera di Commercio, 200 euro;
  • Tassa di concessione governativa per la vidimazione dei libri sociali, circa 300 euro;
  • Marche da bollo per la vidimazione di ogni 100 pagine di libro sociale, 16 euro;
  • Diritti di segreteria per ogni libro sociale vidimato (25 euro).

Decidere di aprire una srl semplificata nel 2016, tuttavia, significa anche valutare il costo dei contributi INPS ed INAIL e le altre tassazione come IRAP (tassazione degli utili) ed IRES (tassazione della produzione).

Conviene aprire una srl semplificata nel 2016?

Detto questo bisogna valutare attentamente se conviene aprire una srl semplificata nel 2016. Infatti, a conti fatti, ci si imbatterà in una spesa di circa 7500 € annui per una società che non potrà mai avere un capitale sociale superiore ai 10000 €. I vantaggi sono essenzialmente il capitale sociale da versare in fase di costituzione minimo ed i costi ridotti di costituzione. Tuttavia, ci troviamo di fronte anche a due grandi svantaggi. Da una parte il capitale sociale dovrà essere sempre basso. Ma soprattutto, decidere di aprire una srl semplificata nel 2015 significa avere immense difficoltà nella richiesta di credito presso gli istituti finanziari che saranno restii a concedere finanziamenti ad una società con un patrimonio massimo inferiore a 10000 €.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Potrebbero interessarti anche...