Aprire un negozio di scarpe, in franchising o no? Ecco come fare

Vorreste aprire un negozio di scarpe, magari in franchising, ma non sapete neanche da quale parte cominciare? Niente paura. Per prima cosa, è necessario che teniate conto del fatto che il mercato calzaturiero non subisce la crisi come molti altri settori. Le scarpe, infatti, sono da considerare un accessorio fondamentale sia per gli uomini che per le donne e, per tale ragione, il mercato è in perenne evoluzione. Una cosa è certa: non stiamo parlando solo di estetica. Le scarpe, infatti, oltre ad essere belle devono essere anche comode oltre che versatili. Insomma, volete davvero aprire un negozio di scarpe? Allora non vi resta che seguire le nostre indicazioni leggendo la guida che risparmio e investimento per voi.

Aprire un negozio di scarpe: ecco come fare

Avete intenzione di aprire un negozio di scarpe? La prima cosa da fare è tentare di interpretare i gusti della gente e le tendenze del momento. Per fare ciò, vi basterà recarvi nei negozi del centro e guardare con particolare attenzione le vetrine. Girando per il centro, dovreste anche fare attenzione a qualche fondo vuoto, magari in affitto, in cui avviare la vostra attività. A tale proposito, vi consigliamo di fare prima i conti con il portafoglio in modo tale da non dover fare i conti con qualche spesa di troppo. E se il fondo fosse in vendita? In questo caso, sarebbe opportuno fare una valutazione e cercare di capire se conviene veramente procedere con un acquisto o limitarsi ad un affitto. Le zone più adatte sono sicuramente quelle vicine al centro ma, ovviamente, sono le più costose.

Anche in questo caso, però, è opportuno tenere conto del fatto che una buona visibilità potrebbe far risparmiare in pubblicità. Ma vediamo di fare un’analisi più dettagliata. Per aprire un negozio di scarpe è necessario presentare la dichiarazione di inizio attività, aprire una partita IVA, iscriversi alla camera di commercio nel registro delle imprese, essere al corrente di tutte le norme di sicurezza logistiche, essere in regola con tutte le autorità di controllo. E per quanto riguarda l’allestimento?

Come allestire un negozio di scarpe da adulto o bambino

Per allestire un negozio di scarpe è fondamentale fare attenzione a tutti i dettagli. L’obiettivo principale è quello di creare un ambiente il più possibile accogliente. L’arredamento deve essere minimale ma, allo stesso tempo, comodo e rilassante. Gli scaffali sono un elemento importantissimo e le vetrine devono essere organizzate alla perfezione Aprire un negozio di scarpe è facile? Apparentemente sì. In realtà, però, ci sono alcuni aspetti di cui tenere conto. In primo luogo, bisogna essere bravi ad interfacciarsi con le persone ed è necessario conoscere tutti gli aspetti tecnici e non delle calzature che si andranno a vendere. Per tale ragione, è fondamentale informarsi in maniera costante sia sulle ultime tendenze che sulle preferenze specifiche dei clienti in modo tale da non restare indietro rispetto ai negozi concorrenti. Cosa dire, poi, del franchising? In tal caso, è interessante tenere conto del fatto che proprio il franchising consente di iniziare a lavorare senza troppa difficoltà, avvalendosi di un background di informazioni notevole. Vediamo allora questa particolare situazione nel dettaglio.

Volete altri spunti per aprire un attività? Ecco le nostre guide:

Aprire un negozio di scarpe in franchising: come fare e se conviene

Per prima cosa, se si vuole aprire un negozio di scarpe in franchising è necessario capire se si è intenzionati ad avviare un’attività monomarca o no. In buona sostanza, bisognerà scegliere se vendere esclusivamente una marca o più di una. Anche in questo caso, sarà necessario anche individuare la zona in cui avviare l’attività. In alcuni casi, essa potrebbe essere imposta dall’azienda. Per il franchising, però, la sede non è molto rilevante. Fondamentale è, invece, la redazione di un business plan. Senza alcun dubbio, dovrà essere aperta una partita IVA, dovrà essere effettuata l’iscrizione alla camera di commercio, all’INPS, dovrà essere effettuata la dichiarazione di inizio attività da depositare in Comune e dovranno essere assolte tutte le pratiche burocratiche. L’investimento dovrebbe non superare i 20.000 euro. Insomma, come avrete capito, aprire un negozio di scarpe non è poi così difficile. L’importante è avere passione e fare attenzione alla clientela. Le scarpe sono un bene a cui è davvero molto difficile rinunciare e, pertanto, se si riesce ad entrare nel mercato nella maniera giusta il successo è a dir poco assicurato. A questo punto, non resta che provare. Se l’articolo vi è piaciuto lasciate un mi piace sulla nostra pagina facebook!

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
  • 1
    Share

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.