Aprire in franchising conviene davvero?

In un mondo così globalizzato i franchising spopolano in tutto il mondo, ed anche in Italia gli effetti sono visibili. Ma aprire in franchising conviene? Questa è la domanda che si pongono tutti coloro che stanno per avviare una propria attività ed hanno a disposizione anche la possibilità di aprire in franchising.
Ovviamente prima di dire se aprire in franchising conviene o meno è necessario dare alcune informazioni. Il franchising è una formula di collaborazione tra imprenditori per la produzione o distribuzione di servizi e beni in cui un’azienda con una formula commerciale consolidata (affiliante, o franchisor) offre, a fronte di un pagamento una tantum,o annuale ad una persona fisica (affiliato, o franchisee) l’uso di questa formula e del proprio know how. Appaiono immediatamente i dati da analizzare per decidere se aprire in franchising conviene: costo di affiliazione, costi e qualità dei prodotti, durata dell’affiliazione, qualità del marchio.

Aprire in franchising conviene conviene se il marchio funziona

Il primo dato da analizzare quando si valuta di iniziare un’attività in franchising è il brand, la sua diffusione, e la sua popolarità. Appare fin troppo evidente che aprire in franchising conviene nel momento in cui il marchio ed il brand del franchisor sono affermati, ovviamente maggiore sarà la popolarità del marchio e maggiori saranno i costi. Tuttavia, costi elevati non devono spaventare, infatti, in genere aprire in franchising conviene in quanto il franchisor lucra sulla nostra attività, e quindi ha tutto l’interesse ad avere costi accettabili, in grado di farci guadagnare, e talvolta anche bene.

Aprire in franchising conviene se i prodotti hanno un rapporto qualità-prezzo adeguato

Quanto valutiamo se aprire in franchising conviene o meno è necessario valutare i prodotti e/o i servizi offerti dal brand franchisor. Infatti, analizzare solo la qualità o solo il prezzo sarebbe fuorviante in quanto per ogni tipologia di prodotto, a seconda della qualità, esiste un numero di persone disposto all’acquisto. Ma come valutare il rapporto qualità prezzo? Semplicemente testando i singoli prodotti e chiedendosi se si spenderebbe quella determinata cifra per quel prodotto; se la risposta sarà positiva aprire in franchising conviene, con quel frachisor. Ovviamente questa scelta andrà ponderata anche a seconda della location e del reddito medio dei potenziali clienti.

Aprire in franchising conviene se l’affiliazione ed i costi non tarperanno le ali alla nostra impresa

In questo caso molto dipenderà dalle nostre disponibilità economiche. In generale i franchising hanno diversi costi. Il costo di affiliazione include l’arrdedamento del locale, l’attrezzatura, i prodotti iniziali e la formazione. Il costo di affiliazione ha una durata variabile e dopo la data di termine sarà necessario rinnovare il contratto. Dunque, aprire in franchising conviene se prevediamo di recuperare questi costi e ricavarci anche un guadagno tale da permetterci di vicere. Inoltre, quando si decide di aprire in franchising, saremo aobbligati a comprare i prodotti del franchisor ed appare evidente che i prezzi dovranno essere sostenibili.

Aprire in franchising conviene o meglio aprire in autonomia?

Purtroppo questa domanda non ha una risposta univoca. In generale aprire in franchising conviene quando il marchio è davvero affermata, quando porta delle conomie dis cala notevoli, quando abbiamo necessità di metterci in proprio ma non abbiamo idee particolarmente innovative. In tutti gli altri casi converrà aprire in autonomia.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Potrebbero interessarti anche...