Allevatore di conigli: come aprire un allevamento e fare soldi

Amate gli animali e, in particolar modo, i conigli? Siete alla ricerca di un’occupazione ma non avete alcuna idea? Allora siete nel posto giusto per scoprire come aprire un allevamento e diventare allevatore di conigli. Leggendo il nostro articolo avrete la possibilità di unire la vostra passione ad un percorso professionale molto interessante ed affascinante oltre che remunerativo. Come? Allevando conigli. Sì, avete letto bene. Allevare i conigli è un lavoro a tutti gli effetti e può essere addirittura molto remunerativo. Se non sapete proprio da che parte cominciare, vi consigliamo di continuare a leggere il nostro articolo per scoprire tutti i segreti del mestiere e per approcciarvi a tale settore con cognizione di causa. Volete un altra idea bizzarra? Eccola: allevare api può rendere più di quanto pensiate!

Allevare conigli: come fare per diventare allevatore e guadagnare

Se volete allevare conigli il primo e più importante monito da tenere a mente riguarda il fatto che tutti coloro che intendono aprire un allevamento di conigli dovranno attenersi in maniera rigorosa agli standard necessari per garantire agli animali di vivere in salute. Solo in questo modo, infatti, avranno la possibilità di assicurarsi la fedeltà dei propri clienti.

Il mercato è sempre più sensibile ai prodotti cosiddetti a Km 0 e, per tale ragione, avviare una simile attività potrebbe rivelarsi a dir poco vantaggioso. Il segreto è consentire ai clienti di vedere i conigli. In buona sostanza, tutto deve essere effettuato nella massima trasparenza, consentendo al consumatore finale di capire che si tratta di prodotti genuini e allevati seguendo le regole. Addirittura, una buona idea potrebbe essere rappresentata dall’organizzazione di visite guidate preso gli allevamenti in questione. In questo modo, il successo commerciale è a dir poco garantito.

Allevatore di Conigli, come intraprendere questa professione

Un allevamento di medie dimensioni ospita circa 250 conigli all’anno e, comunque, può essere considerato molto remunerativo. Una cosa è certa: prima di cimentarsi in un’attività di grandi dimensioni, è opportuno fare una seppur breve esperienza in modo tale da prendere confidenza con gli animali in questione e da comprendere con precisione le dinamiche alla base di un simile lavoro. Un consiglio molto utile di cui fare tesoro riguarda il fatto che è consigliabile avere nel proprio allevamento maschi di una razza e femmine di un’altra razza. Solo in questo modo, si avrà la possibilità di dare forma ad una prole forte e pronta a resistere ad ogni tipo di avversità. Una valida alternativa è, poi, quella di allevare conigli da compagnia come, ad esempio, il coniglio nano.

Le domande da porsi sono davvero molte. Ad esempio, è preferibile allevare un coniglio a terra o in gabbia? Senza alcun dubbio, il metodo di migliore è l’allevamento a terra in presenza di gabbie. Di sicuro, l’allevamento migliore è quello all’aperto ma lo si può mettere in pratica solo se si ha a disposizione un terreno molto ampio. L’ideale sarebbe, infine, allevare i propri consigli dando loro solo ed esclusivamente cibi di origine biologica. Ti può interessare anche:

Come aprire un allevamento di conigli: guadagni, statistiche, medie e consigli utili

Tenendo conto del fatto che una femmina di coniglio può dare alla luce circa 30 conigli e che da ogni coniglio si possono guadagnare tra 15 e 30 euro, è facile fare una stima di quanto è possibile guadagnare allevando conigli. Tutto è legato, comunque, allo spazio che si ha a disposizione e al denaro che si intende investire per avviare l’attività. Insomma, a questo punto avete tutte le nozioni di base necessarie per avviare un’attività senza alcun genere di difficoltà e, soprattutto, in brevissimo tempo. Il prossimo passo da fare, quindi, è quello di indagare in merito alle vostre specifiche necessità, alla domanda effettiva nella zona di riferimento ed al denaro che si intende investire nell’allevamento di conigli. Se l’articolo vi è piaciuto potete lasciare un mi piace sulla nostra pagina facebook, lo apprezziamo!

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
  • 1
    Share

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.