Riscaldamento a battiscopa: come funziona, quanto costa e vantaggi

Conviene il sistema di riscaldamento radiante a battiscopa? Sono ancora tantissimi gli italiani che all’interno delle proprie abitazioni il sistema con radiatore che, negli ultimissimi anni, ha visto evolversi in nuove tipologie di sistemi a parete, a pavimento e a soffitto. Tra i vari sistemi di riscaldamento radiante quello a battiscopa risulta essere quello che attrae maggiormente e viene reputato il più interessante: progettisti, utenti finali ambiscono sempre di più ad installare all’interno delle dimore o degli uffici o fabbricati radianti a battiscopa.

Quali sono le ragioni? Come funziona e quali sono i costi derivanti dall’installazione e dalla manutenzione di questo sistema di riscaldamento? Scopriamolo in questa guida dedicata al sistema di riscaldamento a battiscopa. Vi ricordiamo anche che in altro articolo abbiamo parlato del riscaldamento ad infrarossi che potrebbe esser altrettanto interessante da leggere!

Che cos’è e come funziona il riscaldamento a battiscopa?

Il sistema di riscaldamento a battiscopa radiante costituisce una validissima un’alternativa ai tradizionali sistemi radianti dato che migliora la qualità del calore percepito dal nostro organismo umano e consente un notevole risparmio energetico rispetto ai sistemi a termosifoni, ciò si traduce in un notevole “taglio di costi” sulla bolletta dell’energia elettrica.

Come funziona tecnicamente? Il sistema radiante a battiscopa viene localizzato lungo le pareti esterne delle stanze di casa o degli uffici e il calore attraversando il sistema si distribuisce localmente sui muri dell’edificio. Grazie a questo sistema di riscaldamento a battiscopa, si può beneficiare di una duplice finalità:

  • riscaldare le superfici interne dei muri di casa, degli uffici e di ogni altro fabbricato dato che il battiscopa irradia calore all’interno della stanza
  • tenere asciutti i muri e combattere la presenza di umidità, ciò consente di evitare la formazione di muffe e colonie batteriche.

Grazie a questi obiettivi e finalità il sistema radiante a battiscopa consente di migliorare la qualità del calore percepito dall’organismo umano ed aumentare il risparmio energetico. Grazie a questo sistema di riscaldamento si forma un perimetro di “calore” che avvolge integralmente il fabbricato.

Riscaldamento a battiscopa: vantaggi e svantaggi

Il sistema di riscaldamento a battiscopa si fa prediligere per la possibilità e per l’ampia discrezionalità che conferisce al progettista di un immobile o di un fabbricato ad uso ufficio di poter arredare a proprio piacimento la stanza senza problemi di copertura delle pareti con quadri, mensole o mobili. Infatti, questo sistema di riscaldamento a battiscopa mantiene tutte le pareti prive di umidità evitando la formazione di muffe e colonie di batteri, oltre ad evitare il “ristagno” di umidità.

Essendo tutte le pareti ben riscaldate, anche gli angolini più insidiosi non favoriscono la formazione di funghi o colonie di batteri che si formano comunemente con i tradizionali sistemi di riscaldamento. Altri vantaggi che derivano dall’utilizzo di un sistema di riscaldamento a battiscopa sono ascrivibili all’assenza di accumuli d’acqua necessari per il suo funzionamento e, da ciò, ne consegue una maggiore omogeneità nella percezione del calore all’interno della stanza.

La percezione del calore è, infatti, così soddisfacente da permettere di regolare i termostati ambiente a temperature più basse (-20%) con conseguente risparmio energetico e “taglio” dei costi. Il riscaldamento battiscopa è indicato anche nei locali e negli edifici con muri molto alti (5/6 metri) come musei, biblioteche, chiese, palazzi storici, edifici istituzionali (Camere di Commercio, Comuni, Regioni, etc.) che possono essere riscaldati con un notevole risparmio di energia e riducendo al minimo gli eventuali danni alle strutture interne o derivanti dalla formazione di colonie di muffe e di batteri.

Inoltre, da un punto di vista prettamente estetico, tutti componenti del  riscaldamento a battiscopa (tubi di materiale altamente conduttivo in rame) si confondono e si “omogeneizzano” con gli altri arredi della stanza. Tale sistema radiante è assolutamente ideale per chi ha intenzione di eseguire ristrutturazioni edilizie in quanto non è necessario apportare rilevanti modifiche alle opere murarie. Anche gli stessi oneri di installazione sono davvero interessanti e consentono ad ognuno di risparmiare in termini di budget economico.

Il riscaldamento a battiscopa è estremamente silenzioso e l’assenza di ventilatori garantisce il minor frastuono possibile, ecco perché è adatto anche per riscaldare gli appartamenti nei condomini dei centri città con un’elevata densità demografica.

Costi sistema riscaldamento a battiscopa

Per installare il riscaldamento a battiscopa è necessario sostenere una spesa che si aggira dai 100,00 € ai 150,00 € per metro lineare a cui si debbono aggiungere dai 900,00 € ai 1.300,00 € per collettori, termostati, centraline e manodopera. Si può optare per battiscopa radiante in PVC che sono sicuramente più economici rispetto a quelli in legno naturale che sono leggermente più costosi. In effetti, attualmente con il legno ecologico è possibile risparmiare e surrogare il costoso legno naturale con un materiale similare e molto più economico.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
  • 3
    Shares

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.