Pensione integrativa conviene o non conviene nel 2017? Guida e calcoli

Anche a causa delle continue riforme che si sono abbattute sul sistema pensionistico italiano, in molti si chiedono se la pensione integrativa conviene o non conviene. Cerchiamo di scoprirlo in questo post. Prima di iniziare verificare se sottoscrivere una pensione integrativa conviene o non conviene è opportuno dare alcune delucidazioni, in particolare terminologiche. Pensione integrativa, piano individuale pensionistico, pensione complementare sono tutti sinonimi dello stesso oggetto. Ora che abbiamo fatto un po’ di chiarezza possiamo proseguire il nostro discorso introduttivo. Decidere se una pensione integrativa conviene o non conviene è una scelta molto ardua perché per costruire una pensione complementare abbiamo diverse opzioni: aderire a un fondo pensione oppure sottoscrivere una polizza vita. Ovviamente le due opzioni hanno diversi vantaggi e diversi svantaggi. Vediamoli in dettaglio, ricordandovi che potete anche consultare manuali utili sull’argomento.

Pensione integrativa conviene o non conviene? Aderire ad un fondo pensione

I fondi pensione forniscono all’iscritto una pensione sotto forma di rendita a vita per mantenere lo stesso tenore di vita una volta concluso il periodo lavorativo, tuttavia in alcuni casi è prevista una modalità di ricevere la somma in un’unica soluzione. Per valutare se la pensione integrativa conviene o non conviene aderendo ad un fondo pensione è utile sapere che ne esistono due tipi di fondi pensione: chiusi e aperti. Ai fondi pensione chiusi possono aderire solo i lavoratori di una determinata categoria professionale, mentre quelli aperti sono costituiti da intermediari finanziari e sono aperti a tutti nei limiti imposti dalla legge. Tra i migliori fondi pensione troviamo Il Mio Domani e Giustiniano di Intesa Sanpaolo.

Pensione integrativa conviene o non conviene sottoscrivere una polizza?

Tuttavia, quando si valuta se una pensione integrativa conviene o non conviene è opportuno analizzare vantaggi e svantaggi offerti dalle polizze vita. Infatti, se i fondi pensione rappresentano strumenti collettivi, le polizze vita rappresentano strumenti individuali. Si tratta di contratti che chiunque può sottoscrivere con le compagnie assicurative per avere una pensione da integrare a quella pubblica. Tale pensione integrativa, al raggiungimento dell’età pensionabile verrà data al contribuente in forma di rendita o con un’unica soluzione. Sottoscrivere una polizza vita come pensione integrativa conviene soprattutto a coloro che non hanno modo di aderire ad un fondo pensione, o che comunque vogliono gestire in modo autonomo la costruzione della propria pensione complementare. Ovviamente ci sono costi e commissioni da sostenere.

Pensione integrativa conviene Guida e calcoli?

In realtà non esiste una risposta oggettiva alla domanda “La pensione integrativa conviene o non conviene?” semplicemente perché esistono diverse strategie, diversi profili di rischio, diverse disponibilità economiche. Inoltre, è bene ricordare che nonostante il capitale versato sia quasi sempre garantito, il rischio di insolvenza dell’istituto di credito è sempre dietro la porta. Insomma, nel valutare se una pensione integrativa conviene o non conviene è fondamentale analizzare la solidità dell’istituto, la trasparenza, oltre i costi e le commissioni. La convenienza di un piano individuale pensionistico è data anche dal tipo di investimenti e dalle gestioni in cui confluiranno i nostri soldi. A volte potrebbe esser conveniente semplicemente risparmiare grazie a metodi facili, senza la necessità di stipulare questo tipo di polizze. Voi cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti sottostanti e se volete mettete un mi piace sulla nostra pagina facebook!

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
  • 2
    Shares

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.