IO Cresco, Libretti Postali per Minori: opinioni e il migliore

Abbiamo abbondantemente discusso dei Libretti Postali per i Minori nei precedenti post, ora ci dedicheremo alle tre possibilità: IO Cresco, IO Conosco e IO Capisco. In questo post, in particolare, scopriremo in dettaglio il Libretto Postale per i Minori IO Cresco, dedicato ai minori di età compresa tra 0 e 12 anni. Il libretto postale è dedicato ai bambini da 0 a 12 anni e può essere intestato esclusivamente al minore.

Libretto Postale per i Minori IO Cresco, in dettaglio

Il Libretto Postale per i Minori  può essere aperto da entrambi i genitori oppure da un solo genitore delegato. Basta andare presso qualsiasi Ufficio Postale con un documento d’identità valido ed il codice fiscale sia del minore che dei genitori. Per maggiori informazioni su come aprire un Libretto Postale per i Minori IO Cresco si può visitare questa pagina. Chiunque, purché maggiorenne, può effettuare i versamenti: è sufficiente che presenti il Libretto IO Cresco all’Ufficio Postale al momento del versamento. Quando l’intestatario del libretto raggiunge i 12 anni il Libretto passa automaticamente alla tipologia IO Conosco, ovviamente salvo estinzione.

Libretto Postale per i Minori IO Cresco, costi e rendimenti

Come per tutta la linea di Libretti Postali per i Minori, anche il libretto IO Cresco, non prevede alcun costo o comissione di apertura, gestione o eventuale estinzione. Per aprirlo è sufficiente effettuare un deposito iniziale di 10 € e soprattutto eventuali versamenti sono gratuiti. Ovviamente l’operatività del libretto  estremamente limitata, in quanto ad operare è esclusivamente il genitore, mentre il minore resta solo l’intestatario del libretto. L’importo minimo depositabile è 10000 €. I rendimenti di IO Cresco sono pari all’1,50% annuo lordo, senza dubbio superiori ai libretti ordinari e a molti conti deposito. Insomma, un ottimo strumento con buoni rendimente, inoltre, IO Cresco è garantito dallo Stato Italiano ed è emesso da CDP e da Poste Italiane. Per maggiori informazioni sul libretto è possibile visitare la pagina ufficiale.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Carmine ha detto:

    Non conviene assolutamente. Non copre nemmeno l’imposta di bollo.Mi hanno convinto ad aprile un libretto nel 2015 con un tasso del 2,25, dopo un anno il tasso è sceso al 0,75, per arrivare a fine 2016 al 0,01%
    Morale della favole dopo tre anni ho perso 50,00 euro. Anche le poste italiane si sono dimostrate disoneste nei confronti del piccolo investitore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.