Giacenza media annua, conto corrente e libretto postale cos’è?

Ecco come calcolare la giacenza media annua, per il vostro conto corrente o libretto postale e tutto quello che dovete sapere per non incorrere in errori.

Sempre più spesso in tema di conti corrente si sente parlare di giacenza media annua. Ma cos’è la giacenza media annua? Come si calcola? Innanzitutto una premessa, la giacenza media annua viene alla ribalta nel 2015 conseguentemente alla riforma del modello ISEE. Infatti, con il nuovo modello ISEE cercherà di stanare i “finti poveri” nascosti tra coloro che davvero necessitano di sostegno. Ma in che modo la giacenza media annua entra a far parte di questa caccia al “finto povero”? Con il nuovo ISEE  è necessario compilare il MODULO FC.1 – QUADRO FC2 “PATRIMONIO MOBILIARE” del nuovo modello ISEE, cioè informazioni che riguardano il possesso di conti correnti bancari e postali, Titoli di Stato, rapporti finanziari detenuti all’estero, partecipazioni azionarie ecc detenuti alla data del 31 dicembre dell’anno precedente a quello di presentazione. Ed è qui, in questo modulo che fa la sua compara la giacenza media annua.

Cos’è la giacenza media annua sul conto corrente?

Dal 1° gennaio 2015 i contribuenti che richiederanno la dichiarazione sostitutiva unica, DSU, sono obbligati a dichiarare sotto la propria responsabilità due dati molto importanti riguardanti il patrimonio mobiliare: saldo e giacenza. La giacenza media annua di un conto corrente, non è altro che la somma di denaro di cui dispone il cliente nell’anno, e cioè, l’importo medio depositato sul conto. Va da se che maggiore sarò la giacenza media annua e minori saranno le “prestazioni” offerte dallo stato.

Come si calcola la giacenza media annua?

Scoperto cos’è la giacenza media annua, scopriamo come si calcola. Per calcolarla si deve far riferimento agli estratti conto in cui sono riportati i dati che servono per calcolare la somma delle giacenze giornaliere da dividere poi per 365, cioè i giorni dell’anno. Spieghiamo con maggior dettaglio. Per calcolare la giacenza media annua è necessario recuperare tutti gli estratti conto bancari o postali ricevuti nel corso dell’anno, successivamente per ciascuno di essi sarà necessario rilevare i numeri creditori totali e sommarli. Arrivati a questo punto basterà dividere per 365.

Insomma capire cos’è la giacenza media annua è abbastanza intuitivo, non lo stesso si può dire per il calcolo. Tuttavia, nonostante non sia intuitivo per i meno avvezzi alla matematica, calcolare la giacenza media annua è abbastanza semplice una volta capito il funzionamento. Se volete approfondire alcuni conti corrente con le nostre recensioni, vi invitiamo a leggere questi articoli:

Se l’articolo vi è piaciuto potete lasciare un mi piace sulla nostra pagina facebook, e se volete iscrivervi alla nostra newsletter gratuita lasciando la vostra mail nel campo in fondo, lo apprezziamo molto!

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.