Concorsi Polizia 2017: quiz, bandi, news e requisiti

Quando ci sarà il prossimo Concorso di Polizia? Dove trovare i bandi e come fare per inviare la propria candidatura, i requisiti e dove trovare i quiz per allenarsi in vista delle prove attitudinali.

Il lavoro è la priorità assoluta del nostro tempo e una grande opportunità possono esser i Concorsi di Polizia per il 2017. Sono moltissimi, infatti, i giovani alla ricerca di un primo impiego che possa consentire loro di costruirsi un futuro e di potersi rendere indipendenti dalla propria famiglia. Ma come fare? Le opportunità sono moltissime anche se, alle volte, è estremamente necessario non perdere la speranza e continuare a cercare. Le aziende private quotidianamente pubblicano offerte di lavoro e, per tale ragione, è estremamente consigliabile tenere sempre sotto controllo i vari portali dedicati. Al netto di ciò, è importante tenere conto del fatto che un lavoro a tempo indeterminato è decisamente meglio di occupazioni che non consentono di fare piani lungimiranti. È questo il caso, ad esempio, delle forze di Polizia. Volete entrare a far parte della Polizia di Stato grazie a un concorso o ad un bando? Allora questo è l’articolo che fa al caso vostro. In primo luogo, è necessario fare presente che per entrare in polizia è necessario essere in possesso di requisiti ben precisi e, ovviamente, superare un concorso. Ma quando è possibile partecipare al concorso in questione e, soprattutto, quali sono i requisiti di cui è necessario essere in possesso? Per rispondere a questo e a molti altri quesiti non vi resta altro da fare che continuare a leggere il nostro articolo, mentre se volete altre idee per trovare lavoro, leggete i nostri correlati:

Concorsi Polizia di Stato 2017: bandi e requisiti

La prima cosa da dire è che il concorso per entrare a far parte della Polizia di Stato è stato rinviato al 2017. In buona sostanza, tutti gli aspiranti poliziotti possono stare tranquilli: c’è ancora un po’ di tempo per studiare e prepararsi. Ovviamente, stiamo parlando per concorso per nuovi allievi agenti. Questa notizia, purtroppo, non farà affatto piacere a chi aveva già deciso di entrare a far parte del corpo in questione. Una cosa è certa: si tratta solo di tempo.

Ma perché il rinvio? All’inizio i sindacati erano certi che il concorso sarebbe stato aperto anche ai civili e sarebbe uscito lo scorso settembre. Così, però, non è stato. Nel frattempo, però, sono usciti i concorsi per Carabinieri e anche per l’Aeronautica militare. Gli allievi da assumere sono 488 e, dunque, l’attesa è davvero altissima. Il rinvio sembra essere dovuto ad un possibile aumento dei posti a disposizione. Questa notizia non può che non fare piacere e, in tal caso, l’attesa sarebbe anche giustificata. Per adesso, però, quelle che stanno circolando sono solo indiscrezioni e, pertanto, è del tutto prematuro farsi illusioni. Ma cerchiamo di capire quali saranno i requisiti di accesso necessari per prendere parte al concorso in questione.

Concorsi Polizia: quiz, bandi e chi può partecipare

A questi Concorsi di Polizia possono partecipare anche i Civili? Ebbene sì. Il prossimo sarà il primo concorso al quale possono partecipare anche i non VFP delle forze armate. Inoltre, il titolo di studio che viene richiesto per l’accesso al concorso in questione è la licenza media. Di sicuro, saranno moltissimi i ragazzi che decideranno di prendere in seria considerazione l’offerta di lavoro. Tra l’altro, non solo questo concorso sarà aperto a tutti. Dal prossimo anno, infatti, saranno molti i concorsi ai quali potranno prendere parte per il 50% civili. Nel 2018, poi, questa percentuale dovrebbe salire addirittura al 75%. Iscriversi al concorso è davvero semplicissimo. Basta, infatti, compilare la domanda on line o inviare la domanda cartacea. A questo punto, non resta altro da fare che attendere. Un’ultima cosa: per accedere al concorso è necessario essere in possesso della cittadinanza italiana, di godere dei diritti politici, di avere unì’età compresa tra 18 e 30 anni, di non essere stati precedentemente espulsi dalle forze armate e di non avere a proprio carico condanne. Insomma, anche in questo caso le opportunità non mancano. Non rimane che attendere.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.