Cambio residenza: come fare, modelli per Milano, Torino e Roma

Volete cambiare residenza? Ecco le istruzioni su come fare e i modelli necessari da scaricare per le grandi città come Torino, Roma o Milano.

Prima di approfondire come funziona il cambio residenza, è giusto spiegare nel dettaglio cos’è la residenza? Quando si parla di residenza, cosa intendiamo? Si intende il luogo in cui ogni individuo dimora abitualmente. In buona sostanza, la residenza è il luogo nel quale un soggetto vive in maniera stabile e duratura. A tale riguardo, è interessante fare presente che ogni individuo ha la facoltà di vivere nel luogo che ritiene più idoneo. Tale assioma, però, non vale per alcune tipologie di soggetti tra cui, ad esempio, i militari e gli incapaci. La residenza è, pertanto, una cosiddetta situazione di fatto, a cui sono direttamente collegati alcuni effetti con i quali viene regolamentata la relazione tra l’individuo ed il territorio in cui vive. La residenza di ogni cittadino è regolarmente registrata presso l’ufficio Anagrafe del Comune in cui si risiede. Per tale ragione, si parla di residenza anagrafica. Ovviamente, la residenza anagrafica può essere modificata e/o trasferita. Per dimostrare l’effettivo trasferimento della residenza è necessaria la doppia dichiarazione sia dal Comune di destinazione che da quello di provenienza. E per quanto riguarda la doppia dimora? A tale riguardo, è interessante fare presente che un individuo può avere più di una residenza nei luoghi in cui dimora in maniera abituale. A seguito dell’iscrizione al registro della popolazione, si ha diritto al rilascio del proprio certificato anagrafico e si ha accesso a tutti i servizi demografici. Ecco la guida della redazione di Risparmio e investimento, fatta per voi.

Cambio di residenza: ecco come fare e cosa serve

Il cambio di residenza non è null’altro che un trasferimento effettuato da un cittadino o da un intero nucleo familiare in un altro luogo in cui si intende stabilire la propria residenza. Ma vediamo come deve essere inoltrata la domanda. La richiesta di trasferimento può essere presentata da tutti i cittadini che hanno compiuto il diciottesimo anno di età. Il richiedente ha l’obbligo di dare prova della propria identità attraverso un documento di riconoscimento in corso di validità. L’istanza può essere presentata entro venti giorni dal momento del trasferimento nella nuova abitazione. Essa può essere inoltrata anche via e-mail o via fax. Con le norme in materia di semplificazione, adesso è possibile presentare le dichiarazioni anche in maniera digitale accertandosi che la domanda sia sottoscritta con la firma digitale e che il richiedente sua identificato sistema informatico. La pratica deve essere svolta entro i due giorni lavorativi successivi alla richiesta.

Cambio di residenza: gli accertamenti anagrafici

L’ufficiale anagrafico per legge ha l’obbligo di verificare l’esistenza del requisito di abitabilità nell’abitazione in cui si intende andare a vivere. Tutti gli accertamenti sul cambio di residenza devono essere effettuati dalla polizia municipale o da addetti del comune non oltre il quarantacinquesimo giorno dalla dichiarazione. Nell’eventualità in cui dovessero emergere alcune anomalie, il dichiarante ha l’obbligo di chiarire la sua posizione. Una cosa molto importante da sottolineare riguarda il fatto che il cambio di residenza non prevede alcun genere di costo. Al termine della pratica, deve essere rilasciato il certificato di residenza che attesta la situazione anagrafica. Esso deve contenere, poi, tutte le indicazioni necessarie. Ogni cittadino ha la facoltà di richiedere il certificato di residenza. Tale documento viene rilasciato dall’ufficio anagrafe del Comune. Anche in questo caso, la richiesta può essere effettuata anche on line, inviando una mail. Insomma, come avrete capito, cambi are residenza non è poi così difficile. L’importante è rivolgersi all’ufficio anagrafe del proprio Comune e portare a termine tutte le pratiche necessarie.

Modelli Cambio di Residenza per Milano, Roma e Torino

Avete intenzione di spostare la vostra residenza a Milano, Torino e Roma? Di seguito, troverete tutti i modelli necessari per inoltrare la vostra domanda. Ovviamente, vi consigliamo comunque di rivolgervi all’ufficio anagrafe di riferimento in modo tale da evitare di sbagliare e, soprattutto, di portare a termine tutte le pratiche in maniera rapida e precisa, consultando il sito del comune in cui volete fare il cambio di residenza. Vi ricordiamo che insieme alla residenza è ormai obbligatorio anche presentare il modello sulla tassa dei rifiuti.

Cliccando sui vari link qui sopra potrete accedere direttamente ai vari moduli che vi servono per effettuare il cambio di residenza a Roma, Milano o Torino, infine vi ricordiamo che se l’articolo vi è stato utile potete lasciare un mi piace sulla nostra pagina facebook o iscrivervi alla newsletter qui sotto!

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.