Buono fruttifero postale, opinione e quali tipi comprare

Il buono fruttifero postale (o BFP), senza dubbio, rappresenta il più usato strumento di investimento finanziario in Italia, vera passione di giovani ed anziani. Inoltre, il BFP, assieme al libretto postale, costituisce quello che viene definito risparmio postale. Come si legge sul sito ufficiale di Poste Italiane, il BFP:

è uno dei titoli emessi dalla Cassa depositi e prestiti, garantito dallo Stato Italiano e collocato in esclusiva da Poste Italiane. I buoni fruttiferi postali garantiscono sempre la restituzione del capitale investito e gli interessi maturati.

Buono fruttifero postale: descrizione e vantaggi

Il BFP può essere di due tipi: cartaceo o dematerializzato. Il primo tipo è quello che tutti conosciamo si contraddistingue per essere un titolo scollegato dal libretto o dal contoccorente, non può essee integrato e può essere cambiato solo in un’unica soluzione. Al contrario, il BFP dematerializzato è collegato al conto corrente o al libretto, può essere integrato con nuove somme è può essere cambiato o ritirato anche parzialmente.

I vantaggi  sono molteplici e li hanno resi molto popolari in Italia. Innanzitutto sono sottoscrivibili e rimborsabili in tutti gli uffici postali e sono garantiti dalla Cassa Depositi e Prestiti. Sono sottoscrivibili anche per importi davvero minimi, ad oggi il taglio minimo è 50€. Sono rimborabili in qualunque momento e senza il pagamenti di alcuna penale, e sono sottoscrivibili gratuitamente. Rimborsano in qualunque caso il rimborso del 100% del capitale investito, anche considerando il pagamento dell’imposta di bollo.
Importantissimo vantaggio del BFP è che mantiene, al pari dei titoli di stato italiani e dei bond governativi della white list, una tassazione sui rendimenti agevolata del 12,50%  rispetto all’aliquota ordinaria sui rendimenti finanziari del 26 %.

Buono fruttifero postale, quanti tipi

Quando ci si riferisce ad un BFP, si tratta in modo generico qualcosa di estremamente variegato. Esistono diversi tipi di BFP, ognuno con proprie caratteristiche. In questo articolo ci limiteremo ad elencarli, e li tratteremo singolarmente in specifi articoli.

Se non sai quale scegliere, leggi anche “Buono Fruttifero, come scegliere” e facci sapere come ti sei trovato.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.