Btp Italia rendimento netto: quotazioni BTP 2044, 2037, 2032, conviene investire?

Nell’ultimo periodo, investire in BTP è tornato molto di moda. Senza alcun dubbio, ad aver agevolato tale pratica è stato l’aumento dello spread. Ma a cosa si fa riferimento quando si parla di BTP Italia? I buoni del tesoro poliennale, in buona sostanza, sono titoli di debito. In pratica, si tratta di obbligazioni emesse dallo Stato in modo tale da generare una copertura finanziaria ai debiti. Non è difficile intuire, a questo punto, che più è grande il debito pubblico e più sono le emissioni obbligazionarie. In merito alle obbligazioni, è opportuno fare presente che ne esistono di vari tipi dipendentemente dalla loro durata, dalla loro emissione e dal tasso di interesse. I BTP obbligazioni a tasso fisso. Una delle loro caratteristiche è la cedola staccata semestralmente. Esse, inoltre, hanno una durata medio – lunga. A questo punto, la domanda sorge spontanea: conviene investire in BTP? In primo luogo, è necessario fare presente che conviene investire in BTP sono nel momento in cui viene prevista una diminuzione dei tassi d’interesse per un periodo piuttosto lungo. Una cosa è certa: è fondamentale formulare previsioni pressoché attendibili e cercare di capire cosa sia meglio tra i Btp 2044, 2037 e 2032.

Btp Italia: quando conviene investire e rendimento

Qual è il rendimento netto dei BTP Italia? E quando conviene investire su questi prodotti? Comprarli può risultare molto vantaggioso anche quando viene previsto un abbassamento del tasso d’inflazione. Proprio il tasso d’inflazione influenza i rendimenti obbligazionari. L’inflazione bassa, pertanto farà abbassare i tassi. Se, quindi, viene previsto un abbassamento dell’inflazione piuttosto importante, l’unica cosa da fare è investire in BTP. Ma vediamo di approfondire l’argomento. Al momento, esistono due tipi di BTP: i BTP€i (BTP indicizzati all’inflazione europea) ed i BTP Italia (indicizzati all’inflazione italiana). La prima tipologia primi non ha riscosso un grande successo poiché, seguendo il tasso d’inflazione europeo, vanno in perdita rispetto all’inflazione italiana. Se, infatti, in Europa l’inflazione si arresta al 2% ed in Italia è al 3% , con la prima tipologia ci sarebbe una perdita di un punto percentuale. Questa indicizzazione è stata messa a punto per gli investitori stranieri provenienti da Stati con una bassa inflazione. Il BTP Italia, invece, essendo legato all’inflazione del nostro Paese, risulta essere molto conveniente per gli investitori stranieri con un’inflazione più bassa della nostra. A questo punto, è opportuno soffermarci in maniera più approfondita in merito alla convenienza di un eventuale rendimento dei BTP italia. Ovviamente se volete rischiare di più si può sempre pensare di investire in azioni, ma con i rischi connessi.

BTP Italia rendimento netto: facciamo chiarezza

Stando alle quotazioni, pare che, in linea del tutto generale, il momento non sia affatto dei migliori per investire del denaro in obbligazioni. Il rendimento netto dei BTP, infatti, è ai minimi. Il BTP decennale italiano ha un rendimento lordo dell1,82%. Tale dato ci fa capire che non è conveniente investire. A contare è anche il quantitative easing che ha il compito di calmare i mercati. Inoltre, pare proprio che i rendimenti caleranno e l’inflazione crescerà. Una soluzione ideale può essere rappresentata dai BTP Italia ancorati all’inflazione. In buona sostanza, la prima cosa da fare è tenere costantemente sotto controllo l’inflazione. Solo in questo modo sarà possibile riuscire a capire quando conviene investire in BTP.

BPT 2044, 2037, 2032: le quotazioni aggiornate

In ogni caso, è opportuno tenere a mente che si tratta di investimenti che, ovviamente, prevedono un margine di rischio di cui è necessario tenere conto. Gli investimenti, infatti, non sono mai sicuri al cento per cento e non garantiscono un riscontro pari alle aspettative risposte. Insomma, al giorno d’oggi se si è esperti in fatto di investimenti o se si ha la possibilità di rivolgersi a professionisti del settore, comprare BTP Italia non è affatto un’alternativa da escludere sia per mettere al sicuro il proprio capitale che per investire del denaro.Vi ricordiamo infine che per poter consultare le quotazioni aggiornate dei BTP più famosi, con scadenza nel 2044, 2037 o 2032 potete andare direttamente sul sito ufficiale della borsa italiana, nella sezione dedicata a questo tipo di obbligazioni. Per comodità potete trovare il link cliccando qui. Se volete esser aggiornati anche in futuro sulle migliori forme di investimento e di risparmio, iscrivetevi alla newsletter qui sotto o lasciate un mi piace sulla nostra pagina facebook! Grazie!

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
  • 5
    Shares

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.